Libreria
Italiano

Scapperò

278.0K · Completato
Ashnlee1021
139
CapitolI
21.0K
Visualizzazioni
9.0
Valutazioni

Riepilogo

SI PREGA DI AVVISARE CHE CI SONO STUPRO, ABUSO E TORTURA:  Sabrina vive quella che pensa sia una vita normale. Oltre al fatto che è un lupo mannaro. Sabrina non è cresciuta in una tradizionale famiglia di lupi mannari. È cresciuta nel mondo umano. Sabrina conosceva solo un'altra famiglia della sua specie, che era la famiglia della sua migliore amica Tonya. Una mattina va a scuola, solo più tardi scopre che la sua vita sarebbe cambiata per sempre. Sabrina viene catturata dal Diavolo in persona. Mentre tira fuori tutta la sua vendetta su di lei. Sabrina scopre una forza che non sapeva di avere. Trova un modo per sopravvivere a tutti gli abusi che subisce. Non importa cosa, non perde mai la speranza di sfuggire all'inferno che sta vivendo. Non sa nulla dei licantropi o delle loro capacità. È cieca a tutto, non conoscendo mai i suoi veri poteri. Sabrina lotta per scoprire la verità sulla sua identità non sapendo che tutta la sua vita le è stata nascosta. Sabrina troverà la sua vera identità? Riuscirà a sfuggire all'inferno in cui è costretta a vivere? Leggi e svela tutti i segreti, il dolore e l'inganno che Sabrina dovrà affrontare.

AlfaLicantropiSangueLupi

Capitolo 1

Mi sveglio quando suona la sveglia. Non sono affatto pronto per questa giornata. L'unica parte positiva è vedere la mia migliore amica Tonya. Sento mia madre urlare "Sabrina" su per le scale per assicurarsi che io sia sveglia. Sì mamma sono sveglia. Lei è più eccitata per me di quello che sto iniziando il mio ultimo anno di scuola superiore, ma so la vera ragione per cui è eccitata; il mio compleanno è oggi. Compio 18 anni, ed è l'età in cui finalmente posso incontrare la mia parte di lupo. Oh sì, ho dimenticato di dire che siamo lupi mannari. Non ci trasformiamo spesso, ma quando lo facciamo il mio lupo è bellissimo. E' grigio chiaro con le zampe bianche.

La mia famiglia non è come le tradizionali famiglie di lupi mannari. Viviamo nel mondo degli umani. Non siamo mai stati coinvolti in tutte le cose tradizionali che vengono con un branco. La mia migliore amica Tonya e la sua famiglia sono licantropi. Inoltre, lei è davvero l'unica altra della nostra specie che conosco. Ci sono state storie di tutti i tipi, ma nessuna a cui io presti davvero attenzione.

Mia madre urla su per le scale: "Hai cinque minuti, andiamo!

Io rispondo con un urlo: "Sto arrivando!".

Finisco di truccarmi e corro giù per le scale. Ci sono frittelle con gocce di cioccolato, le mie preferite. Mangio le mie frittelle mentre mia madre sproloquia su quanto sia eccitata per la mia festa di stasera. Finisco le mie frittelle e ci dirigiamo verso la macchina per andare a scuola.

Mia madre mi accompagna a scuola; odio il primo giorno di scuola. Prima cerco Tonya. È in ritardo come sempre, quindi mi dirigo verso la classe. Sento un sacco di discorsi su come c'è stato un attacco la scorsa notte; una rapina. Mi rilasso e ascolto mentre dicono che i genitori sono stati uccisi e che non riescono a trovare la ragazza. Mi giro e chiedo di cosa stanno parlando, e la mia più grande paura, è stata Tonya?

Il signor Jones entra in classe e dice silenzio, sa di cosa si parla, e di non preoccuparsi che se ne stanno occupando le forze dell'ordine. Alzo la mano in segno di confusione. Lui mi chiama. Chiedo: "Cosa sta succedendo?". Tutti mi guardano come se avessi due teste. Il signor Jones non dice nulla. Urlo: "Qualcuno mi dica cosa diavolo è successo! Il signor Jones mi dice di stare attento al mio tono e io rispondo: "Per favore, ditemi cosa è successo. Per favore." Tutti mi guardano in silenzio Il signor Jones mi tira di lato e mi dice che c'è stata una rapina la scorsa notte, la gente è stata uccisa e qualcuno è stato preso. Ho chiesto: "Chi è stato?"

"I Baker, mi dispiace Sabrina, è stata Tonya". La mia più grande paura ha avuto una risposta.

La mia vista si offusca e non riesco a respirare. Cado in ginocchio per la disperazione.

Quando arrivo al signor Jones le labbra si muovono, ma non riesco a mettere insieme le parole. Esco di corsa dalla scuola per andare a casa.

Arrivo a casa mia quando vedo che la macchina di mia madre e mio padre è nel vialetto. Questo è strano perché dovrebbero essere al lavoro, ma devono aver sentito cosa è successo ai Baker. Mentre mi avvicino a casa mia, vedo che la porta d'ingresso è spalancata. Ho questa sensazione di terrore che mi assale. Entrando dalla porta vedo mio padre a terra. Urlo per lui; nessuna risposta. Corro verso di lui ed è morto. Grido per mia madre e non c'è risposta. L'odore del sangue è opprimente. Guardo in fondo al corridoio e vedo una pozza di sangue. Mentre mi avvicino mi rendo conto che il sangue proviene da mia madre. Anche lei è morta. Le lacrime iniziano a scorrere sulle mie guance. Sento il dolore che mi attraversa tutto il corpo e capisco che sono stato colpito alla testa. Poi tutto diventa nero.