Libreria
Italiano

Matrimonio combinato con il CEO

67.0K · Completato
Iraya Baute
33
CapitolI
5.0K
Visualizzazioni
9.0
Valutazioni

Riepilogo

Come può salvare una vita cambiare così tanto la tua? È la domanda che si pongono Arianna, Miriam ed Elena che , per aver aiutato un anziano in pericolo, sono state minacciate di tre matrimoni combinati. Ovviamente, il vecchio è Kevin Powell Senior, e i suoi fidanzati sono i nipoti di quest'ultimo, i massimi dirigenti di Powell SL Holding e, naturalmente, anche gli uomini più sexy della Terra. La condizione perché le quote della Powell Multinational restino in famiglia è basata sul fatto che, dopo aver sposato una delle tre, in meno di un anno, le devono dare dei nipoti... e un'altra condizione è che il matrimonio è uno di Per la vita, se c'è un divorzio , i nostri protagonisti rimarrebbero con l'azienda. I sei si sentono intrappolati nelle condizioni abusive del presidente Powell per vari motivi. Ma, soprattutto, per l'attrazione sessuale che esiste tra i membri di ciascuna coppia.

MiliardarioMatrimonioRomanticoDrammatico18+FelicitàVergineDivertenteBrava Ragazza

Capitolo I "Un vecchio molto interessante"

Arianna

Ho attraversato la sala eventi , con il mio vassoio in mano, reggendo i calici di champagne mentre li offrivo agli invitati, ho sorriso pensando che almeno stavolta Elena ci aveva regalato una divisa adeguata, con scarpe comode, non come le event Prima che lavorassimo come hostess, quei pantaloni in minigonna e quel top attillato che lasciava intravedere più che coprire, davano la sensazione che quello che stavamo offrendo fosse il nostro corpo invece dei servizi della palestra, e come climax ci avevano messo sui tacchi quelle erano armi di tortura per le donne, specialmente per qualcuno alto come me e così inesperto nell'usare quegli oggetti punitivi per le donne.

Lanciai un'occhiata a Mirian, che sorrideva agli ospiti mentre offriva tartine su quei vassoi luccicanti. Stava andando tutto bene, Elena sarebbe stata felice di avere questo evento di presentazione per gli investitori. Cristian C orps ha assunto il mio amico , perché li ho raccomandati. È una piccola azienda di computer. Oggi presentavano l'ultima innovazione che avevano creato in questo campo, e c'erano molti investitori interessati, sia spagnoli che stranieri. Occasionalmente aveva coperto le vacanze in quella compagnia per il presidente e alcuni dei creatori, come segretaria-tata. E non sbaglio, l'ho fatto più come baby sitter che come prima cosa. Il motivo è che si trattava di un gruppo di ventenni adolescenti, amici di videogiochi , con menti brillanti e poca conoscenza di affari e investimenti.

Elena mi fece cenno di avvicinarmi.

" Che succede Eli ? " gli chiesi quando fui al suo fianco.

" Ci sono bicchieri e tazzine sui tavolini della terrazza al secondo piano, e non ho potuto mandare nessuno a ritirarli, quella zona doveva essere chiusa, ma qualche inutile ha permesso a qualche investitore di venire fuori a fumare, è chiuso, ma devi ritirare tutto. La direzione dell'hotel si è lamentata del suo utilizzo. Prendi il carrello grande se vuoi e fai tutto in una volta " . mi ha detto Elena, dirigendo i camerieri dalla zona erogazione bevande.

" Nessun problema, capo, vado subito . " gli dissi facendo un gesto di saluto militare e alzandomi in piedi davanti al mio amico.

Sorrise e continuò il suo lavoro. Elena, Miriam ed io abbiamo studiato tutte nella stessa università, io ho studiato infermieristica, ma ho dovuto abbandonare l'anno scorso quando mi mancavano tre materie, perché dopo la morte dei miei genitori, dovevo prendermi cura dei miei fratelli. Miriam frequentava un corso di segreteria dopo aver lasciato il secondo anno di attività, dato che quella carriera non le piaceva. Mi ha incoraggiato a farlo con lei, quindi lavora di giorno in quello che può e di notte mi fa un corso di segreteria. Elena, dal canto suo, ha terminato la laurea in sociologia, ma non trovando lavoro nel corso ha studiato , con l'aiuto del padre , credo, Helen In, una società di eventi e attività sociali per la piccola e media aziende di dimensioni Siamo rimasti amici e ci siamo sempre sostenuti a vicenda.

Sono arrivato nella zona della terrazza, ho visto che c'erano diversi bicchieri e bicchieri sui tavoli, la zona non era molto illuminata, poiché ho osservato diverse zone con luce e altre con ombre. Ho immaginato che avrei dovuto anche guardare intorno alle pareti e agli angoli e fessure del terrazzo, per vedere se avevano lasciato altri bicchieri o bicchieri. Ho acceso la torcia del mio cellulare, per usarlo. Raccolsi velocemente i tavoli e andai a sorvegliare i dintorni alla ricerca dei bicchieri che erano rimasti sulle diverse superfici del terrazzo. Mi stavo avvicinando a un lato della terrazza che era al buio, quando udii un lamento simile a un gemito.

Mi sono guardato intorno in quella zona quando ho scoperto un uomo più anziano, tra i 70 e gli 80 anni, seduto per terra mentre si stringeva il petto, non ho esitato due volte e sono andato a vedere come stava .

" Ciao, ciao! Stai bene ? " Gli palpai il viso per vedere se reagiva, gli presi il polso e me ne accorsi molto velocemente, stava per avere un infarto, non parlava e le sue labbra cominciavano a diventare bluastre, il che significava che il calore era non li raggiungeva bene l'ossigeno ai polmoni, e questo causava l'infarto, per l'eccesso del cuore di portare il poco ossigeno che aveva al cervello.

Ho subito chiamato il 112 e i miei amici per aiutarmi a fare un ulteriore esame, ho chiesto loro la cassetta di pronto soccorso.

" Ascoltami, ti trascinerò verso la luce così posso aiutarti meglio, fidati di me , ho studiato infermieristica , non l'ho finito , ma so cosa devo fare, ho bisogno che tu resti cosciente, ma non parlare per non esaurire l'ossigeno che ti rimane " .

Ricordavo come ci insegnavano a trascinare i corpi in caso di emergenza, per una catastrofe o altri tipi di emergenze che richiedevano la mobilizzazione del paziente, così mi posizionai dietro la testa del paziente, e afferrandolo per le ascelle, lo tirai su come un leva con il mio corpo. Pesava come mille demoni, ma in questi casi l'adrenalina ti aiuta.

L'avevo già sistemato in una zona illuminata quando sono arrivate Elena e Miriam e altro personale dell'hotel, mi hanno dato la valigetta dove portavo tutto, ho preso lo stetoscopio, e ho ascoltato il mio respiro, avevo uno pneumotorace causato da qualcosa, un colpo e c'era del liquido nel polmone, senza pensare, ho preparato un ago per pneumotorace per perforare il polmone per evitare che collassasse.

" Farà male, ma devo liberare il suo polmone . " Ho detto ai miei amici di tenerlo in modo che non si muovesse, e ho cercato lo spazio intercostale per evitare di forare una costola, e senza ulteriori indugi gli ho infilato l' ago , all'inizio gemeva di dolore, ma a poco a poco riprese fiato .

" Grazie ! " L'ho sentito sussurrare con accento inglese o americano, gli ho sorriso, e gli ho anche risposto in inglese.

" Grazie, nonno, per avermi permesso di aiutarti . "

Mirian mi fece cenno di avvicinarmi mentre si allontanava dal paziente.

" C'è un problema, l'ambulanza non può salire qui , ci sono problemi con gli ascensori per via della festa e la direzione dell'albergo non vuole scandali " .

" Ok, lo portiamo con il carrello attraverso il montacarichi, faglielo sapere così possono aspettare nell'atrio . " Ho iniziato a liberare il carrello delle bevande per trasferire il paziente quando abbiamo sentito la radio a onde corte di Elena dire uno dei suoi dipendenti.

" Capo, l'hotel non vuole che lo porti fuori alla reception, dice che dà una brutta immagine . "

" Cosa mi stai dicendo, passami uno di quegli incompetenti adesso . " Senza ulteriori indugi, Elena ha iniziato a posizionare le receptionist per un giro e mezzo, mentre io ho sistemato il paziente comodamente in un carrello delle bevande semi-seduto, con l'aiuto di Miriam.

Ho guardato il personale dell'hotel lì e ho visto che non avevano intenzione di aiutare, quindi ho urlato contro di loro .

" Se non hai intenzione di aiutare, vattene o incontrerai un basco incazzato . " Senza ulteriori indugi abbiamo spinto il carrello verso l'ascensore e per la prima volta sono rimasto sorpreso quando ho sentito il paziente ridere mentre lo spingevamo nell'ascensore.

Ma credevo di averlo immaginato, visto che era rimasta con gli occhi chiusi, le sue labbra avevano ripreso il loro colore normale e il suo battito cardiaco si era normalizzato.

" Scendi, non vengono qui . " Ho sentito Mirian dire al personale che chiudeva la porta dell'ascensore.

" L'ambulanza è già arrivata . " una voce ci avvisò sopra l'onda corta di Elena.

" Ehi Arianna, da quando sei basca ? " Elena sbuffò.

" Da quando lo era mia madre, non era carino dire un canarino incazzato . " L'ho rimproverato e ho sorriso.

" Siamo le tre Isole Canarie, anche se siamo mescolati in giro per il mondo con altre autonomie, ma il malumore che hai, Ari, l'hai ereditato da tuo padre e da tua nonna, stai tranquillo . " Rideva di Mirian, io non li ascoltavo più e controllavo se la mia paziente era sveglia.

" Beh, penso che dovunque voi siate, voi tre siete meravigliosi. " Ci disse improvvisamente l'uomo più anziano con un sussulto in inglese. Lo guardammo tutti e tre e gli domandammo se si sentiva meglio, non fece in tempo a risponderci, perché in quel momento si aprì la porta dell'ascensore ea noi subentrarono i bagni. Ho detto al dottore quali sintomi aveva e cosa aveva fatto per farlo respirare di nuovo. Ho anche spiegato la mia esperienza professionale.

" Molto bene. Penso che tu gli abbia salvato la vita, qualcuno lo accompagnerà ? " ci ha chiesto il gabinetto.

" Vai avanti , io finisco qui e vado là . " Elena ci ha detto : " Sto per chiarire alcune cose alla direzione di questo hotel " .

Siamo saliti sull'ambulanza, io ero dietro ad accompagnare i sanitari, e Miriam era davanti con l'autista. All'arrivo in ospedale le procedure sono state rapide, abbiamo scoperto che il nome dell'uomo era Kevin Powell Senior, il cognome Powell ci suonava familiare per averlo sentito o letto in un rapporto delle diverse società in cui coprivamo le vacanze come segretarie , ma non ricordavamo esattamente cosa disse.

Quando finivamo un lavoro, tendevamo ad azzerare le informazioni dell'azienda che ci aveva assunto, per dedicare i nostri sforzi a quello successivo.

Siamo rimasti nella sala d'attesa mentre il signor Powell veniva curato, l'ospedale era incaricato di localizzare i suoi parenti e volevamo solo sapere come stava per poter partire con più tranquillità.

Un'infermiera è venuta da noi e ci ha detto che il signor Powell era entrato nella stanza e che non voleva le sue medicine finché non siamo andati a trovarlo. Proprio in quel momento è arrivata Elena e quando ha visto l'infermiera che stava parlando con noi, ci ha chiesto se qualcosa non andava, quando le abbiamo detto cosa stava succedendo, abbiamo deciso di andare a parlare con l'anziano in modo che potesse essere curato dagli infermieri.

Entrando nella stanza abbiamo visto il signor Powell collegato a un mucchio di gadget, la sua faccia sembrava più rilassata e più colorita.

 " Vediamo, signor Powell, come è possibile che si sia comportato alla grande con noi come paziente e qui è un po' irrequieto ? " gli ho chiesto nella sua lingua

" Potrebbe essere che con l'età sono diventato più selettivo, mi piacciono le Canarie più delle donne del resto della Spagna " . ci ha detto molto sfacciato, facendoci ridere.

" Beh, vedo che ora ti senti meglio, se ti stai già complimentando con le donne intorno a te, signor Powell . " Scherzo o Elena.

" Certo, ma puoi chiamarmi Kevin, in fondo mi hai salvato la vita, posso chiederti una cosa ? " ci ha detto, parlava sempre nella sua lingua.

" Sì, certo, ci dica, signore... voglio dire Kevin, ma non ci pensi nemmeno a offrirci soldi, o cose del genere, ci basta avergli salvato la vita, abbiamo già mezzo biglietto per cielo per questo . " gli disse Miriam.

" Non certo, non tutti i soldi del mondo pagheranno per quello che hanno fatto e meno per quello che farai tu. " Ha detto quest'ultima cosa tra mormorii , " Ma prima voglio che tu mi dica se sei sposato o single senza impegno . "  

Entrambi ci siamo guardati in modo strano, non abbiamo capito la domanda o il commento precedente.

“ Siamo tutti e tre single, ma Arianna si prende cura dei suoi fratellini, quindi né lei né noi stiamo pensando di sposarci in questo momento. Inoltre, Miriam ha un mezzo fidanzato o qualcosa del genere, non è ben definito ” . disse Elena ridendo, pensando che il signor Powell ci stesse lanciando degli oggetti.

" Peccato, io ... " Il signor Powell non ha potuto continuare quando un gruppo di persone ha fatto irruzione nella stanza, prima era una coppia di mezza età, era chiaro che l'uomo doveva essere imparentato con Kevin Powell , perché aveva caratteristiche simili , erano molto attraenti per alla sua età, la donna era molto carina, doveva essere sulla cinquantina, entrambi sembravano molto preoccupati per lo stato di salute del signor Powell.

Dopodiché, è entrato lui , una donna molto truccata e molto ingioiellata, che urlava facendo storie al nostro vecchio, non doveva essergli piaciuto molto, perché Kevin le ha detto di stare zitta all'improvviso .

Alla fine, sono entrati gli uomini più alti e belli che noi tre avevamo visto nella nostra vita, ho guardato i miei amici e i nostri occhi brillavano di ammirazione, che avremmo deciso di dedicare la nostra vita a guadagnare soldi e lasciare da parte l'amore o l'impegno , Ciò non significa che non sapessimo apprezzare una meraviglia della natura e, naturalmente, questi tre esemplari del sesso opposto rientravano in quella categoria. Fisicamente due di loro sembravano molto simili, ma con età diverse uno era più giovane dell'altro. Con i capelli scuri e un corpo ben lavorato, sotto quegli abiti da dirigente, quello che risaltava di più in loro tre era il colore dei loro occhi, erano di un azzurro cristallino, molto simile a quello di Kevin.

Improvvisamente mi sono sentito addosso e quando ho alzato lo sguardo, ho visto che uno degli uomini che erano entrati, il più bello dei tre e il più vecchio, anche se nessuno di loro aveva raggiunto i 30 anni, questo è sicuro, stava fissando a me. Dalla sua espressione sembrava dire che ne avevamo troppi, che non dovevamo stare lì, non mi lasciavo intimidire e sostenevo il suo sguardo, si sarebbe stancato.

Parlano tutti contemporaneamente, tranne il mio intimidatore personale che continuava a guardarmi negli occhi con sempre più intensità nello sguardo, mentre tenevo il duello.

Con un gesto della mano il signor Powell li fece tacere tutti.

" Per prima cosa voglio presentarvi le mie salvatrici, Mirian, Elena e Arianna. È stata proprio Ariana a darmi i primi soccorsi, sì. No , ormai sarei morto, e gli altri due mi hanno portato in ospedale, e hanno minacciato l'albergo, che mi ha negato i soccorsi . " Tutti ci guardavano e io dovevo abbassare lo sguardo per non farmi scoprire, minacciando di uccidere uno dei nipoti per essere arrogante. " E vi annuncio da oggi e con effetto immediato, che il primo che sposerà uno di loro e mi darà un nipote di queste donne coraggiose, gli darò la presidenza e la metà delle quote della società, voi avrete solo un anno. Ti consiglio di iniziare in fretta " .

Non ci siamo guardati tutti a bocca aperta, tranne il provocatore bomba che ora aveva lo sguardo fisso sul nonno, e lo stava fissando con rabbia contenuta.

Ho guardato i miei amici, e ho visto come pronunciava Elena ,

" Ora il coniglio ha davvero rischiato la cagna . " Non ci ho nemmeno pensato con questa espressione, li ho guardati entrambi, e con gli occhi ho detto tutto, senza ulteriori indugi abbiamo guardato Kevin Powell, e glielo abbiamo detto.

" Grazie di tutto, ma, anche se ci è piaciuto conoscerti, grazie, Kevin per essere stato un buon paziente, vediamo che la tua famiglia è già qui con noi, ci dispiace, ma corri già! . . . " Non ho finito di parlare e siamo corsi fuori dalla stanza, e dalla porta ho sentito dire Kevin.

" È meglio che tu li prenda e li convinca, perché i miei eredi vengono da loro o vendo l'azienda a pezzi " . È stato allora che ho scoperto che la mia vita si sarebbe trasformata in un inferno se mi fossi lasciato catturare, per questo ho intensificato il mio passo, nessuno mi afferra, figuriamoci chi mi guarda alle spalle.