Libreria
Italiano

La moglie vuole divorziare (Amber e Jared)

2.0M · Completato
Caterina Marino
1485
CapitolI
210.0K
Visualizzazioni
9.0
Valutazioni

Riepilogo

Nei suoi sei anni di matrimonio, Amber era stata come una docile domestica. Ma le parole dell'uomo la svegliarono improvvisamente. "Makenna sta tornando. Dovresti trasferirti domani". "Bene. Divorziamo". Amber decise di andarsene. Quando i due si incontrarono di nuovo, lei era nell'abbraccio di un altro uomo. Jared ringhiò: "Da quanto tempo non divorziamo? Non vedi l'ora di trovare un nuovo spasimante così presto". "Non sono più affari tuoi, vero, signor Farrell?" Amber gli fece un bellissimo sorriso.

MatrimonioRomanticoAmoreSesso

Capitolo 1 L'indifferenza del marito

L'inizio di dicembre a città Olkmore era più freddo degli anni precedenti.

Amber Reed si rannicchiò inespressiva sul divano e ascoltò le maledizioni della suocera al piano di sotto.

"Amber Reed, non puoi avere un bambino, e ora anche il tuo cervello non funziona? È già tardi e non hai ancora cucinato! Vuoi far morire di fame me e Logan, vero?".

Per i sei anni in cui è stata sposata con Jared Farrell, sua suocera si è lamentata alle sue spalle tutto il giorno del fatto che non poteva avere figli.

Ma chi poteva sapere che era il marito che non l'aveva mai toccata fin dall'inizio?

"Vieni giù e aiutami con lo zaino della scuola. Devo andare a scuola!" La voce di un adolescente esortò subito dopo.

Logan Farrell, il fratello minore di Jared, era a dir poco un idiota e aveva tormentato molto Amber.

Per quanto lo riguardava, sua cognata era un bersaglio facile.

Amber scese le scale e andò in cucina, cucinò la cena e aiutò Logan a sistemare lo zaino di scuola e il cestino del pranzo.

"Mamma, la cena è pronta!"

Shonna Woodham era irritata dallo sguardo impassibile di Amber e sbatté il suo bicchiere d'acqua sul tavolo: "Amber, come ti permetti? Stai spendendo i soldi di mio figlio e vivi in casa nostra, e mi tratti con questo atteggiamento. Che tu ci creda o no, ora chiamo Jared e gli dico di divorziare da te!".

Le mani di Amber tremavano mentre afferrava il piatto. Fece un respiro profondo e forzò un sorriso: "Mamma, non l'ho fatto".

Shonna non le credette e disse severamente: "Amber, non pensare che solo perché hai Lady Georgia che ti sostiene, sarai sempre la moglie di Jared. Non sei niente di fronte a Makenna!".

Alla menzione del nome di Makenna Gardner, Amber impallidì.

Logan sgranò gli occhi, ovviamente avendo intuito qualcosa. Sorrise, "Non lo sapevi, vero? Makenna sta per essere dimessa dall'ospedale. Mio fratello la sta riportando a vivere con noi".

Le ciglia di Amber sbattevano e la sua mano tremava mentre sistemava il piatto.

Shonna non poteva sopportare di vedere quanto Amber stesse fingendo di essere addolorata e grugnì mentre salutava con impazienza: "Non stare davanti a me! Mi stai rovinando l'appetito. Vattene da qui!".

Amber non indugiò. Si voltò, salì al piano di sopra, poi si rannicchiò di nuovo nel divano.

Verso il tardo pomeriggio, una Maybach si fermò alla porta.

Amber si alzò bruscamente dal divano e corse verso il balcone per guardare giù.

Dall'auto scese un uomo alto in giacca e cravatta. Era bello ed elegante, più bello di molti attori in TV.

L'uomo sembrava aver notato che qualcuno lo guardava e alzò lo sguardo per incontrare gli occhi di Amber.

I suoi occhi erano freddi e privi di emozioni.

Amber era abituata allo sguardo e l'angolo della sua bocca si tese senza un sorriso.

Dopo che Jared entrò nella stanza, Amber andò in bagno a prendergli l'acqua per il bagno come al solito, "Tesoro, è quasi un mese che la nonna è andata al tempio buddista. Ha richiamato nel pomeriggio e ha detto che ti aveva preso un talismano..."

"Ho qualcosa da dirti", la interruppe Jared.

Amber si voltò indietro.

Jared la stava fissando con i suoi occhi profondi, che erano indifferenti, distaccati, privi di calore.

Le labbra sottili di Jared si aprirono e lui parlò con voce burbera: "Makenna sta tornando. Domani ti trasferisci".

Il cuore di Amber si raffreddò, centimetro dopo centimetro.

Di sicuro, Logan aveva ragione.

"E se non lo facessi?" La sua voce era morbida come una nebbiosa nuvola di fumo.

Jared si accigliò.

Per la prima volta, la donna di fronte a lui, che faceva sempre quello che le veniva detto, gli aveva disobbedito.

La sua voce era fredda: "Non dimenticare che mi hai sposato sei anni fa!"

Come poteva Amber dimenticare?

Quando Makenna aveva avuto un incidente d'auto, era stata lei a chiamare il 120 e a fare la trasfusione di sangue a Makenna. Jared la ringraziò e le promise una richiesta.

L'unica cosa che Amber disse di volere era sposarlo.

Era un pensiero che si era radicato nel suo cuore dalla prima volta che aveva incontrato Jared al liceo.