Libreria
Italiano

Il compagno rifiutato

66.0K · Completato
Naomi Jordan
33
CapitolI
27.0K
Visualizzazioni
9.0
Valutazioni

Riepilogo

Era timida, gentile e tranquilla. La tipica violacciocca. Era spietato, crudele e affascinante. Serenity Martin è una lupa formosa, che aveva una cotta per il suo futuro Alpha Damien Blackwood, quando scopre che lui è il suo compagno ma ama qualcun altro; il suo migliore amico umano. Damien Blackwood non voleva una compagna, quindi decide di fare l'unica cosa che gli viene in mente, la rifiuta. "Io Damien Blackwood, Future Alpha of Midnight Moon Pack ti rifiuto Serenity Martins come mia compagna e futura Luna" pronuncia le parole che lei aveva temuto per tutta la sua vita. Quindi cosa succede quando Serenity torna dopo 3 anni per il matrimonio della sua migliore amica, il suo passato la sta raggiungendo.. qualcosa che non ha mai detto a nessuno, un po' di gelosia, rabbia e una sorpresa sotto forma di un fagottino di gioia. Leggi e scopri in 'IL MEMBRO RIFIUTATO'.

LicantropiRomanticoAmoreVero Amore

prologue

Nota: Ho iniziato a modificare questa storia in terza persona. Spero che voi ragazzi capiate. So anche che ci sono molti buchi nella trama ed errori di grammatica. Sto lavorando per sistemarli

▪▪▪

*ring ring*

Svegliarsi al suono del fastidioso squillo del suo telefono, che minacciava di rovinare il suo sonno beato, non era il modo ideale per iniziare una nuova giornata. Gemendo nel sonno, cerca di prendere il telefono e quando lo prende, preme alla cieca il pulsante di risposta e sente la persona dall'altra parte che parla come una macchina che viaggia a 100 km all'ora.

La sua mente indotta dal sonno non riusciva a comprendere le loro parole affrettate ed eccitate. Era tentata di interrompere la chiamata, dato che si stava già appisolando. Mezza cosciente, le ci vuole qualche secondo buono per capire due cose, che :-

1) Chi chiama è la sua migliore amica da 4 anni.

2) Sta urlando.

Guarda la sveglia, che tiene sul comodino, e i suoi occhi si allargano increduli quando vede che ora è.

"Gesù Cristo, donna! Perché stai urlando? Sono le quattro maledette del mattino". Serenity chiede a Courtney, la sua migliore amica, con un tono incredulo.

Si conoscono da quando avevamo quattordici anni. Essendo Courtney la figlia della Beta e Serenity la figlia adottiva della Gamma, i loro padri erano tutti amici intimi insieme alla famiglia dell'Alfa.

"Ho bisogno che tu torni" rispose lei.

"Cosa? Perché?" Serenity non riusciva a capire perché Courtney le avesse chiesto una cosa del genere dopo quello che era successo. Courtney sapeva perché Serenity se n'era andata in primo luogo. Era stata lei ad aiutarla ad andarsene.

"Beh, primo, perché mi sto per sposare e secondo, tu sei la damigella d'onore, tesoro. Quindi, ovviamente, ho bisogno che tu torni e qui tutti sentono molto la tua mancanza.

Onestamente, è passato quanto? Tipo tre anni ormai? Penso che sia ora che tu torni a casa, mi manca la mia migliore amica". Sussurra l'ultima parte. La tristezza si diffonde nella sua voce facendo sentire Serenity colpevole.

Inspirando un respiro profondo, sapendo che lasciare il branco ha fatto male non solo a se stessa, ma a Courtney e al resto della sua famiglia. Avrebbe fatto più male se fosse rimasta a guardare la sua rovina davanti ai suoi occhi. Si schiarì la gola, cercando di allontanare il senso di colpa e l'improvvisa fitta che sentiva formarsi nel petto.

"Non lo so Court, è passato troppo tempo e non credo di poter gestire..." la interrompe Courtney.

"Sai benissimo che sei una delle lupe più forti che abbia mai visto in vita mia, Serenity. Potresti semplicemente ignorarlo e potresti anche portare Matthew con te". Poteva immaginarsi Courtney che muoveva le sopracciglia perfettamente arcuate verso di lei mentre parlava l'ultima parte.

Onestamente parlando, Serenity non sapeva cosa avrebbe fatto se Courtney non fosse entrata nella sua vita. Courtney sapeva quando Serenity ha iniziato a dubitare di se stessa e ha preso su di sé per ricordare a Serenity che valeva molto di più di quanto lei pensasse.

Lei rilascia un sospiro di sconfitta e dice "Ok".

Pentendosi di aver detto sì all'istante quando sente Courtney strillare e urlare sull'altra linea, allontana il telefono dalle sue orecchie prima che Courtney decida di urlare ancora come una banshee.

Quella ragazza aveva troppa energia anche così presto al mattino.

"Oh Dio, spero che non mi scoppino i timpani", pensa Serenity tra sé e sé.

I suoi pensieri vaganti vengono interrotti da Courtney che dice "Beh, allora è tutto sistemato. Dovresti essere qui per mercoledì e il matrimonio è tra due settimane. Abbiamo ancora molti preparativi da fare e sarà meglio che tu non sia in ritardo". Lei minaccia.

Lei sussulta sentendo l'avvertimento nelle sue parole. Courtney può sembrare un angelo, ma è un piccolo petardo. Non c'è da stupirsi se suo fratello è stato frustato.

"Ok, ci sarò, sposina." Prende in giro Courtney.

Sente delle voci in sottofondo. Qualcuno stava parlando e Courtney diceva: "Ok. Devo andare. Ciao. Ti amo".

"Ti amo anch'io Court." si incontra con il suono del bip, che le ricorda che Courtney aveva riattaccato. Sembra che sia già impegnata con i preparativi.

Serenity sospira. È passato molto tempo dall'ultima volta che ha parlato con Courtney e la sua famiglia a casa. Parlare con loro le riporta i ricordi di lui e di quello che avrebbe avuto. È inutile pensarci ora.

Serenity era stata lì a vedere tutto e a sopportare il dolore di vedere il suo compagno sposarsi con l'altra sua migliore amica. Era arrabbiata e triste per la maggior parte, ma non poteva biasimare Emily. Era ignara del fatto che lui era il compagno di Serenity e, dato che lei è un'umana, non avrà mai un compagno suo.

La sensazione peggiore fu quando dovette rinunciare al suo compagno, anche se non voleva ma doveva farlo.

Se n'è andata subito dopo l'annuncio del loro matrimonio. Non poteva sopportare il dolore di vederli insieme. Da allora non ha più avuto contatti con il branco, e sono passati tre anni da allora.

Emily Christy era un'umana nel loro branco di lupi mannari. Era stata trovata abbandonata in una piccola cesta vicino al confine del branco da alcune guardie di pattuglia venti anni fa, mentre erano in perlustrazione.

L'Alfa e Luna, da persone gentili quali erano, l'hanno accolta immediatamente. La fecero diventare un membro del branco, senza curarsi del fatto che fosse un'umana e Serenity li rispettò per averla salvata invece di abbandonarla come avrebbero fatto molti altri.

Era raro trovare degli umani tra i licantropi, dato che sono super naturali e amano la loro pace.

Gli umani in mezzo a loro significavano guai per la maggior parte. Non si sa mai chi potrebbe fare la spia sulla loro esistenza.

Emily, Courtney e Serenity erano migliori amiche da quando avevano quattordici anni e da allora erano inseparabili. Emily era amata da tutti ed era quella che si chiama "una farfalla sociale". Aveva una relazione con Damien Blackwood, che la rendeva ancora più popolare tra i membri del branco. Damien era il futuro Alfa del Midnight Moon Pack e la lunga cotta di Serenity.

Anche se Serenity aveva un'enorme cotta per Damien, la parola "aveva", almeno questo è quello che le piaceva dire a se stessa, ma sapeva che stava mentendo a se stessa e se le fosse capitato di vederlo di nuovo... tutti quei sentimenti imbottigliati sarebbero venuti fuori ancora una volta, tutti quei sentimenti che aveva cercato di seppellire in profondità dentro di lei sarebbero tornati a galla.

Non aveva mai agito sui suoi sentimenti per lui perché lui era il loro futuro Alfa e in più, lui era spaventoso e intimidatorio ed è contro il codice delle ragazze rubare il ragazzo della tua migliore amica.

Anche se si scopre che è il tuo compagno" disse Selene, la lupa di Serenity, facendola deridere dalla sua stessa linea di pensiero.

Serenity era sicura che qualcuno come Damien non avrebbe mai notato una come lei, una femmina con noiosi capelli marrone cioccolato e occhi nocciola, quando ha qualcuno come Emily. Lei aveva i capelli biondo oro e gli occhi azzurri e naturalmente era la sua ragazza.

Serenity era consapevole di se stessa allora e si nascondeva in vestiti larghi perché la facevano sentire a suo agio.

Da allora aveva superato la sua timidezza.

Non voleva rovinare la loro relazione perfetta. Anche lei aveva ammirato la loro relazione per un po', l'aveva persino invidiata.

Damien era crudele e freddo la maggior parte del tempo, mentre Emily era un angelo. Erano polarmente opposti. Forse era questo il motivo per cui si erano messi insieme, all'inizio. Come dice il detto 'gli opposti si attraggono'.

Come in qualche storia cliché dove la brava ragazza cambia il cattivo ragazzo.

Lei spinge via tutti i ricordi del passato e sorride quando i suoi pensieri vanno a un certo maschio dai capelli biondi e sporchi.

Improvvisamente si rende conto che oggi è lunedì e Courtney si aspetta che sia lì per mercoledì, geme e capisce che deve chiamare Matthew e farglielo sapere.

Componendo il numero di Matthew, lui risponde al terzo squillo.

"Ehi Sera, come va?"...lei non gli risponde subito, il che gli fa capire il suo errore facendolo sbuffare drammaticamente. "Ok, non ti chiamerò più così, Serenity".

E' così impertinente per essere un ragazzo" pensa Selene, il suo lupo.

Lui nota il suo respiro pesante e il suo silenzio, facendolo allertare e chiedendole con voce preoccupata.

"Serenity? Stai bene? Cosa è successo?" lei lo interrompe dicendo "Dobbiamo tornare a casa". Dice tutto d'un fiato per non doversi ripetere.

"Perché? È successo qualcosa alla tua famiglia? Stanno bene? È a causa sua?" Lui le chiede facendole tirare un respiro profondo e raccontandogli che Courtney si stava per sposare e che, essendo la damigella d'onore, avrebbe dovuto essere lì per mercoledì.

"Allora verrai con me come mia accompagnatrice?" Lei aspetta con esitazione la sua risposta. "Serenità" dice lui.

"Sì-ss" lei balbetta, e impreca sottovoce per essersi sentita così nervosa all'improvviso. La sua balbuzie fa ridacchiare Matthew per la sua adorabilità. Lei aspetta la sua risposta, temendo che lui le dica di no.

"Mi piacerebbe, ma ti andrebbe bene?" Lui chiede enfatizzando la parola amore facendo sorridere Serenity alle sue parole di preoccupazione.

"Sì, certo. Ti avrò al mio fianco. Ok, devo andare, questa ragazza ha bisogno del suo sonno di bellezza". Lei risponde con un ciao e riattaccano.

Onestamente, questa è la terza volta negli ultimi due anni che si è sentita così. Sentirsi vulnerabile.

Si rende conto che questa sarebbe stata la prima volta che sarebbe tornata a casa, e che avrebbe visto la sua famiglia e tutto il branco dopo tre anni interi senza contatti con loro, compreso lui dopo il suo matrimonio con Emily.

Sospira mentre una montagna russa di emozioni la attraversa. Si sentiva eccitata per Courtney e ansiosa e spaventata per se stessa.

Una cosa di cui era certa era che questa sarebbe stata una cavalcata infernale.